Come Bloccare Le App In Background Su Windows 11

A fianco di alcuni processi, soprattutto alcuni di sistema, troverete anche una foglia verde, il che significa che sono attualmente stati sospesi da parte del sistema operativo allo scopo di risparmiare energia. Se invece utilizzi una versione Home di Windows, recati nell’Editor del registro di sistemapremendo la combinazione di tastiWin+Rsulla tastiera del PC e dando il comandoregedit. Nella finestra che si apre, raggiungi la cartellaHKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\WindowsUpdate\AU, fai clic destro in un punto vuoto dell’Editor e seleziona prima la voceNuovo e poi quella valore DWORD (32-bit)dal menu che compare. In seguito, rinomina in NoAutoRebootWithLoggedOnUsers la chiave appena creata, fai doppio clic su di essa e imposta il suo valore su1. I metodi appena proposti non sono un suggerimento a tralasciare gli aggiornamenti, anzi, i processi appena illustrati vanno seguiti solo per un motivo ben preciso. Quindi, non ignorare l’importanza di tenere un PC aggiornato e, se l’articolo ti è stato utile, non esimerti dal condividere la guida sui social, così aiuterai altri utenti in difficoltà che necessitano di un aiuto su come bloccare gli aggiornamenti automatici di windows 10.

  • Se desideri scaricare i file d’installazione di Windows 11 per creare una chiavetta USB o un DVD di installazione del sistema operativo, devi sapere che con il rilascio finale del sistema operativo non è più necessario essere iscritto al programma Windows Insider.
  • Scarica gli aggiornamenti ma consenti di scegliere se installarli– Con questa opzione, Windows scarica automaticamente tutti gli aggiornamenti importanti ma non li installa se non è l’utente ad avviare l’operazione.
  • In definitiva, si tratta di una soluzione rischiosa ai fini della sicurezza e della garanzia di compatibilità del sistema.
  • Nella lista delle impostazioni si possono impostare le notifiche, lo sfondo chat, gestire gli utenti bloccati e aprire la guida.

Finalmente, a partire da Windows 10 Anniversary Update, Microsoft dà la possibilità di disattivare questa inutile driversol e scomoda limitazione. I file system di Windows, da sempre, sono stati organizzati in file e cartelle. Questo limite non era imposto dal file system, ma dalle API legacy utilizzate per accedere ai dati. Le soluzioni alternative prevedevano l’uso dell’Unicode oppure l’anteposizione al percorso della stringa \\?

Procedura Alternativa Solo Windows 10 Pro

Per creare un’unità USB, inseriscine una di almeno 8 GB e solo dopo clicca sul tasto Avanti, per selezionarla tra quelle disponibili. Chiaramente ogni file contenuto nella chiavetta verrà rimosso, quindi assicurati che non ci siano dati importanti. Al termine della procedura, puoi chiudere il programma e proseguire con la procedura d’installazione di Windows 11. Dalla nuova pagina Web clicca sulla voce SCARICA L’APP CONTROLLO INTEGRITÀ DEL PC, ancora una volta decidi dove scaricare il file clicca il pulsante Salva. Ora apri il nuovo file con un doppio clic e seleziona la casella per accettare i termini del Contratto di Licenza, poi clicca sul tasto Installa. Al termine, clicca il tasto Fine per aprire il programma e cliccare il tasto Controlla ora.

Gli aggiornamenti, infatti, garantiscono una maggior sicurezza del proprio computer ed una stabilità che andrebbe persa senza un PC aggiornato. Detto questo, a volte può capitare di voler disattivare alcune funzioni per una questione di prestazioni o un problema dell’update reso noto. A questo punto, fai doppio clic sull’icona relativa al servizio Windows Update e, nella finestra che si apre, imposta il menu a tendina Tipo di avvio su Disabilitato. Clicca quindi sul pulsante Applica per salvare le impostazioni e pigia sul bottone Interrompi per stoppare immediatamente il servizio legato agli aggiornamenti di Windows.

Controllare Gli Altri Processi Che Occupano La CPU Al 100% In Windows 10

32) Usando lo script si potranno disinstallare tutte le app potenzialmente inutili, al momento conosciute, che fossero già presenti sul sistema. Si possono anche rimuovere le funzionalità Xbox e disattivare Flash in Edge e Internet Explorer (il collegamento a Edge può essere automaticamente eliminato dalla barra delle applicazioni e dal desktop). Infine, si possono rimuovere le stampanti virtuali come quella XPS e il fax Microsoft. Purtroppo nemmeno Windows 10, la versione più recente del sistema operativo Microsoft, è esente da questo rischio e i suoi aggiornamenti possono rappresentare un potenziale problema.

Il file ISO di Windows 10 può essere utilizzato per effettuare un’installazione pulita del sistema operativo ad esempio a partire da un’unità USB. Per fare questo occorrerà munirsi di una licenza Microsoft ottenibile o sullo store ufficiale o in alternativa tramite un rivenditore affidabile. In questo caso allora, puoi utilizzarlo come “base” per recuperare il file immagine ISO di questo sistema operativo. Tutto quello che devi fare è scaricare il tool gratuito Media Creation Tool, ottenibile dai seguenti link (in base all’architettura del sistema operativo di partenza).

Il più tradizionale è utilizzare il Media Creation Tool, strumento proposto da Microsoft attraverso la pagina ufficiale per il download di Windows 10. Nella sezione « Vuoi installare Windows 10 sul tuo PC? » è necessario scegliere Scarica ora lo strumento e poi eseguirlo. Ora recati nel percorso dove hai salvato il file e aprilo con un doppio clic, poi premi il bottone Sì. Se l’app Controllo integrità PC non è aggiornata, il programma ti suggerisce di fare l’aggiornamento, in tal caso clicca il bottone Aggiorna. Se non ottieni progressi, potrebbe significare che hai bisogno di scaricare l’app, quindi fai clic sulla voce Get PC Health Check app.

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.